Ciao, Tom Adams! Benvenuto su Modern Rock Picking e grazie per essere dei nostri!

Prego! Grazie per l’invito !

Quando scrivi una canzone che cosa viene prima, il testo o la musica?

La Musica quasi sempre arriva per prima. Credo che melodia, accordi ed emozioni in musica arrivino insieme, tutte d’un colpo.Da qui in poi  con calma esploro ciò che cerco di dire con una canzone e il testo si sviluppa in quell’ultimo stadio.

Registri esclusivamente su nastro? Può essere vista come una sfida a volte…Produci mai in digitale?

Lavoro sia in digitale che in analogico.Tendo a registrare su nastro (uso una consolle Fostex E8 reel-to-reel ) mentre poi faccio editing in digitale ( con Logic 9).

Il nastro e l’attrezzatura analogica rendono all’ audio un bel carattere . Ci vuole più tempo che in digitale, ma alla fine ho imparato ad apprezzare l’enorme valore di questo lento workflow perchè mi porta ad essere più attento alle scelte che faccio.

In alcuni tuoi live si nota un midi controller accanto piano e un portatile, per cosa li utilizzi?

Queste attrezzature controllano un softwareche ho progettato lavorando sui brani di “Particles” nel  2014.Il software registra costantemente il suono del piano e genera una superficie elettronica granulare partendo appunto dai suoni organici.

Il software non riproduce mai la stessa cosa  e ho pensato che fosse un ottimo strumento da utilizzare dal vivo perchè mi da la possibilità di portare  nella degli elementi elettronici genuini . Al pubblico piace che gli elementi elettronici che stanno ascoltando vengono suonati dal vivo e che corrispondono a ciò che stò suonando.Come esperienza live è molto di più di quanto non possano offrire delle basi preregistrate.

Qui c’è un mini documentario che mostra in dettaglio il funzionamento del software e la filosofia che c’è dietro: https://www.youtube.com/watch?v=M_YOaZyYBYw

 Non per chiederti l’ingradiente segreto, ma qual’è la ricetta del tuo Suono così Unico?

Di base tutto quello che faccio parte dal fatto che sono un grande ascoltatore di Musica e ho un grande rispetto per il potere che la Musica ha.Da adolescente , una bella esperienza è stata la scoperta del post rock e della musica ambient.Riesco a ricordare esattamente dovemi trovassi e come mi sentivo ascoltando alcuni dischi per la prima volta.

Ad oggi rincorro ancora questo sentimento benchè stia diventando più elusivo.Che cosa ti ispira di più e che cosa non può mancare in una tua composizione?All’ inizio fare musica era solo un hobbie, ma quando ho iniziato a farlo per lavoro ho scoperto che dovevo trovarmi dei nuovi hobbies…E ora faccio diversi Sport.A Berlino mi dedico allo  skateboard, ma quando ne ho l’ opportunità faccio anche Surf e Climbing.Passare del tempo all’aperto esplorando il mondo intorno a noi e stare lontano dall’ elettronica mi ispira molto. Ad esempio quando vai in Skateboard inizi a vedere la Città in un modo diverso.Quella che prima vedevo come una panchina davanti alla quale passo ogni giorno senza farci caso, può diventare un punto su cui passo con lo skate, un campo su cui passare il tempo. Questo tipo di influenza ispira molto il mio modo di fare musica.

Hai scoperto il tuo falsetto cantando i violini.Questo è poetico perchè sei un cantante autodidatta.

Non mi sono mai considerato un cantante, non ho mai preso lezioni di canto.Da ragazzo scrivevo un sacco di musica per archi e pianoe cantavo le parti principali del violino suonando il piano mentre componevo.Non si trattava di cantare per lavoro ma ho iniziato a scrivere canzoni in modo più serio via via che prendevo fiducia nel mio modo di cantare.Tutto si è poi sviluppato in modo tale da diventare ciò che oggi è la mia musica.

Quanto è importante riscaldare la voce? Come riscaldi la voce prima di un concerto?

Al momento questa è una mia grande priorità. In parte perchè non ho un background di esercizi di tecnica del canto ma penso che la mia voce sia un pò inaffidabile.

Mi capita di cantare meglio in alcuni giorni piuttosto che in altri.Sono soggetto a quanto asciutto sia il clima, quanto bene abbia dormito e molti altri fattori fisici.La voce non è come gli altri strumenti. Ad esempio le mie dita lavorano ugualmente da un giornoall’altro mentre con la voce non è così perchè magari ti alzi e quel giorno non va .Molti altro cantanti che conosco hanno problemi simili, essere dei professionisti in gran parte significa saper gestire al meglio il tuo corpo in relazione a situazioni molto differenti tra loro.

Tom,hai iniziato come chitarrista, vuoi darci tre nomi dei tuoi Guitar Heroes preferiti?

David Gilmour, Pat Metheney e Steve Vai.

Quando è stato che hai deciso di vivere facendo il musicista?

In realtà non l’ho deciso, ho sempre amato fare musica ma non avevo consapevolezza del come ne del se lo volessi. C’è stato un momento fortunato, una sera in particolare, ho poi colto delle opportunità che in 5 anni si sono evolute fino a qui.    In realtà lavoro sodo per fare il meglio e anche di più, poi ci vuole un pò di fortuna ed avere le connessioni giuste. Il fatto che ci siano delle persone la fuori a cui piace davvero quello che faccio e mi supportano mi fa sentire in uno stato di profonda gratitudine.Questo mi motiva profondamente a diventare un artista migliore cos’ da poter continuare a creare musica per chi aspetta d ascoltarla.

Hai voglia di raccontarci qualche occasione memorabile ?

Sicuramente la sera in cui mi trovai a suonare il piano con Nils Frahm. Nils è un painista di Berlino,e in una delle mie primissime sere in città andai a sentirlo.

Alla fine del concerto chiese se tra il pubblico ci fosse qualcuno che voleva  salire sul palco e suonare un pezzo, mi offrriì io , e la risposta del pubblico fu davvero eccezionale. Quella sera ho incontrato molti addetti ai lavori e quella notte stessa ho avuto l’opportunità di iniziare a lavorare seriamente al mio songwriting.Alla fine dell’ anno mi sono trasferito a Berlino. C’è un video su Youtube girato da qualcuno durante la serata.In retrospettiva non è la mia miglior performance ma è fantastico avere questo documento per buon auspicio!

Ciao e Grazie!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...